Loading...

Riprende l'attività dell'Organismo con gli incontri da remoto

Home / Riprende l'attività dell'Organismo con gli incontri da remoto

Riprende l'attività dell'Organismo con gli incontri da remoto

Care Colleghe e cari Colleghi,

anche l’attività dell’Organismo di Mediazione riprende con la fissazione degli incontri a suo tempo sospesi per via dell’emergenza sanitaria e di quelli per le mediazioni depositate durante il periodo del confinamento, ricevute e lavorate in remoto dal personale dedicato.

L’art. 83, comma 20, del D.L. 17.3.2020 n. 18 convertito con modifiche dalla legge 24.4.2020 n. 27 offre l’alternativa della mediazione in via telematica “in ogni caso”, quanto meno fino al 31.7.2020, purché vi sia il consenso di tutte le parti coinvolte nel procedimento

L’Organismo di Mediazione ha pertanto adottato un protocollo per la regolamentazione degli incontri che si terranno da remoto fino al 31.07.2020 attraverso la piattaforma “Zoom”, se vi è il consenso di tutte le parti.

In difetto di consenso di tutte le parti alla modalità telematica, gli incontri si potranno tenere in presenza presso gli uffici dell’Organismo nel rispetto del protocollo anti-contagio approvato dal Consiglio dell’Ordine, che nello specifico prevede la partecipazione di un massimo di 4 persone oltre al mediatore: se i partecipanti dovessero essere più di 4 l’incontro verrà rinviato a data successiva al 31.07.2020

Per quanto concerne l’incontro in modalità remoto, regolamentata nell’apposito protocollo, nel caso in cui avvocato e parte non fossero collegati dallo stesso luogo, consigliamo di accertare preventivamente che la parte sia dotata, oltre che del dispositivo adeguato per partecipare alla mediazione, degli strumenti per ricevere via e-mail, stampare e sottoscrivere il verbale ed inviarne via e-mail la scansione al proprio difensore, che certificherà l’autografia ex art. 83, comma 20bis, del predetto D.L. nel testo approvato con la legge di conversione, salvo che la parte non sia già dotata di firma digitale.

Per le domande di mediazione che verranno depositate è stato integrato il modello già pubblicato sul sito con una dichiarazione “ad hoc” nel settore “accettazione regolamento e dichiarazioni” mentre per quelle in precedenza proposte anche la parte istante dovrà fare una dichiarazione integrativa, al pari di quella chiamata, da depositare all’Organismo almeno una settimana prima dell’incontro.

Per gestire correttamente le mediazioni in presenza, nel rispetto delle prescrizioni sanitarie, occorrerà attenersi al protocollo anti-contagio Covid-19 approvato dal Consiglio dell’Ordine e già pubblicato sul sito, il che sarà possibile solo grazie alla massima collaborazione da parte degli interessati, parti, avvocati e mediatori.

Confidiamo soprattutto nel Vostro senso di responsabilità affinché, nell’interesse di tutti, vengano  osservate le indicazioni del Consiglio dell’Ordine sia con riferimento al numero massimo di soggetti la cui presenza fisica è ammessa – anche eventualmente attraverso il ricorso a deleghe ad hoc da rilasciare da parte di uno dei clienti agli altri che rivestano analoga posizione (per esempio, comproprietari, coeredi et similia) - sia quanto al rispetto degli orari (il ritardo oltre i 10 minuti comporterà la rinuncia all’incontro) ed alla durata degli incontri stessi, al presente circoscritta ad un tempo massimo di 40 minuti.

Siamo certi che con il contributo di tutti il servizio potrà essere pienamente attivo e fruibile, arricchendosi dell’esperienza della mediazione online e soddisfacendo così al meglio le domande dell’utenza, nella direzione di una completa ripresa di tutte le attività.

Cordiali saluti.

La Responsabile dell’Organismo di Mediazione
Avv. Monica Magrini