Loading...

Presentazione domande di mediazione online tramite Sfera

Home / Presentazione domande di mediazione online tramite Sfera

Presentazione domande di mediazione online tramite Sfera

Dal prossimo 16 maggio sarà attivata la piattaforma di Sfera per la presentazione telematica delle domande di mediazione presso il nostro Organismo. Vi invitiamo fin da subito a sfruttare il programma, accessibile dalla vostra posizione personale di Sfera, poiché oltre ad essere molto semplice e comodo, dal 20 giugno diventerà l’unica modalità per la presentazione delle domande di mediazione.

Per presentare un’istanza online di mediazione all’Organismo di Mediazione dell’Ordine degli Avvocati di Bergamo si deve accedere su internet al sito web di Sferabit Sfera - ... gira intorno a te (sferabit.com)

Gli iscritti all’Ordine di Bergamo accedono alla propria area personale.

Gli esterni, che non siano già censiti in Sfera (ad es. presso l’Ordine di appartenenza) si devono registrare per creare un account apposito Sfera.

Nella schermata dell’area personale, tra i vari “bottoni” delle funzioni c’è quello denominato “Mediazione”

Cliccandolo si entra nell’area di gestione dei propri procedimenti di mediazione

Nel menu, in alto, c’è il bottone “Istanza on line”, cliccandolo si apre un form con istruzioni, da compilare in tutti i campi richiesti per generare l’istanza online in PDF. Questo file PDF, una volta generato, è la domanda da ricaricare unitamente ai documenti indicati (sempre in PDF) tra cui non può mancare la procura per la mediazione e copia del bonifico delle spese.

I documenti che si allegano devono essere in files separati (è vietato caricare un unico file PDF con più documenti) e per ciascuno di essi si deve indicare se è riservato al mediatore; in difetto il documento è ostensibile. La dimensione massima è di 16 MB: qualora la dimensione sia eccedente e non riducibile, sarà possibile consegnare i files troppo voluminosi all’Organismo di Mediazione mediante pen drive (chiavetta).

Sul punto si richiama l’attenzione sul modo in cui vengono fatte le scansioni: per ottenere files “leggeri” la scansione deve essere fatta in bianco e nero o in scala di grigi, con risoluzione compresa tra 100 e 200 dpi (punti per pollice). Per le immagini è opportuno importarle in un documento Word e da lì stampare il file in PDF.