Loading...

Comunicazione agli iscritti 11 maggio 2020

Home / Comunicazione agli iscritti 11 maggio 2020

Comunicazione agli iscritti 11 maggio 2020

Care Colleghe e cari Colleghi,

abbiamo pubblicato sul sito il Decreto n.19/2020 emesso dal Presidente del Tribunale relativamente all’organizzazione della Fase 2.

Nella stessa pagina abbiamo pubblicato gli ordini di servizio già pervenuti e pubblicheremo i successivi via via che ci perverranno dai Presidenti di Sezione.

Nel corso della mattinata abbiamo parlato con il Presidente della Sezione GIP-GUP Dr. Di Vita e con il Presidente della Sezione del Dibattimento Dr. Petillo.

Il Dr. Di Vita ci ha precisato che oltre alle udienze con imputati sottoposti a misura cautelare, saranno trattati nel periodo compreso tra il 12 maggio ed il 31 maggio anche i procedimenti di pronta soluzione, ossia quelli “per applicazione pena ex art. 444 e ss. Cpp e per sospensione con messa alla prova ex art. 464 bis e ss Cpp”, per tali intendendosi i procedimenti con sospensione già ammessa.

Le udienze del Giudice di Pace, sia civili che penali, che dovrebbero tenersi nel periodo compreso tra il 12 ed il 31 maggio saranno rinviate d’ufficio: non occorre presentarsi.

Per chi ha necessità di accedere alla cancelleria del Giudice di Pace per iscrivere le cause a ruolo prosegue l’accesso con appuntamento.

Per ciò che concerne il dibattimento penale, la linea guida adottata è nel senso che, fatte eccezioni per i processi per imputati sottoposti a misura (che continueranno a celebrarsi normalmente) tutti i rimanenti processi fissati tra il 12 maggio ed il 31 maggio debbono intendersi differiti d’ufficio, con esclusione dei processi per i quali il Giudice emetta apposito decreto di fissazione d’udienza in detto periodo.

Per la nostra attività nelle udienze dibattimentali, in altre parole, accorre attendere il provvedimento di fissazione dell’udienza, diversamente il processo si intende differito.

Per ciò che riguarda le prime udienze, ci è stato assicurato che a strettissimo giro verrà adottato un provvedimento organizzativo di tipo generale che riguarderà lo smistamento di giovedì prossimo ed i successivi: sarà necessario fare riferimento a detto provvedimento per sapere se le udienze di smistamento saranno tenute.

Il processo da remoto nel settore penale rimane l’extrema ratio cui i giudici si orienteranno soltanto in caso di assoluta impossibilità di celebrare altrimenti il giudizio.

Sono in corso ulteriori contatti con i Presidenti di Sezione Civile intorno a cui vi aggiorneremo, pubblicando tempestivamente sul sito istituzionale.

I più cordiali saluti.

La Presidente
Avv. Francesca Pierantoni